30
Gen 17

NON SAPEVO DI ESSERE L'AVVOCATO DEL DIAVOLO

Non sapevo di essere l'avvocato del diavolo fino ad oggi, quando quella marea di voci che criticavano la decisione di Trump di non rilasciare visti di ingresso a tutte le persone provenienti da sette Paesi per 90 giorni ha suscitato un senso di sgomento profondo.

http://www.repubblica.it/economia/finanza/2017/01/30/news

Ho preso coscienza di essere l'avvocato del diavolo dopo essere stato travolto da una valanga di opinioni preconfezionate che non hanno analizzato minimamente le possibili motivazioni alla base di tale scelta, infatti sospendere un visto di ingresso per tre mesi dovrebbe configurarsi come una manovra della nuova amministrazione americana che mira a tutelarsi in questo periodo di passaggi di consegne nelle varie posizioni apicali.

A questo punto ci si dovrebbe chiedere perchè la nuova amministrazione si dovrebbe tutelare negando l'accesso a delle persone che provengono da sette Paesi islamici, ed io in quanto avvocato del diavolo vi direi che probabilmente questa decisione è avvenuta su suggerimento del nuovo consigliere alla sicurezza, il generale Micheal Flynn, cioè il collegamento tra la Casa Bianca, Pentagono, Dipartimento di Stato e agenzie di intelligence che ad agosto del 2015 andò in una trasmissione di al Jazeera con una relazione desecretata della DIA del 2012 a dichiarare che l'America stava appoggiando la creazione dello Stato Islamico attraverso finanziamenti e armamenti.

In qualità di avvocato del diavolo ora vi esorto a considerare l'eventualità che questi 90 giorni servano a Flynn per riprendere il controllo di alcune di quelle 16 agenzie di intelligence accusate di non operare sotto lo stretto controllo dello Stato e che probabilmente hanno addestrato e coordinato i finanziamenti dei vari gruppi terroristici oltre ad aver facilitato e forse pianificato l'attentato delle Torri Gemelle, come ormai credono parecchie persone.

Se non avete ancora capito, in quanto avvocato del diavolo vi sto dicendo che Flynn e Trump vogliono evitare che eventuali terroristi addestrati da agenzie di intelligence vengano fatti sbarcare in America ed usati per destabilizzare l'attuale amministrazione, attraverso la strategia della tensione.

Mi raccomando fatevi trasportare emotivamente dalle parole dei responsabili delle multinazionali, loro sono i buoni, quelli che assicurano un futuro a tutti noi attraverso le loro tasse, pagate dove dicono loro, e i loro prodotti, fabbricati dove dicono loro.

P.S.: UNO STOP DEI VISTI PER TRE MESI È PIÙ GRAVE DI UNA DICHIARAZIONE DI GUERRA?

 

CONDIVIDI SUI SOCIAL QUESTA ANALISI

Leave a Reply