27
Mag 18

PRESIDENTE DELL'EUROPA NON DEGLI ITALIANI

Nelle ultime tre settimane, cioè dalla data del mio ultimo post, ho pensato che le mie previsioni non si sarebbero avverate grazie a Berlusconi... ...e non ci potevo credere, perchè il suo istinto di sopravvivenza politica (dote che però non allunga la vita reale) l'aveva portato a dare il via libera a Salvini e quindi, involontariamente, aveva donato alla storia europea una possibilità di salvezza.

Purtroppo, la mia natura diffidente sapeva che un Governo sorretto da persone realmente competenti in ambito economico non sarebbe potuto mai nascere... ...ma ci speravo fino al momento in cui Mattarella si è dimostrato il Presidente dell'Europa e non degli italiani. 

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/05/27/governo-m5s-lega-diretta-conte-ha-rimesso-il-mandato

Il Presidente della Repubblica si è piegato al volere delle elitè europee ed ora pretendo che venga cambiato l'art.83 della Costituzione con la seguente dicitura: Il Presidente della Repubblica è il Capo dello Stato e rappresenta l'unità dell'Europa.

Ammetto che Mattarella si è trovato in una situazione difficile dato che esisteva un 'unica soluzione giusta, che però non piaceva alle elitè, ma lui doveva essere superpartes ed assolvere il suo principale compito, cioè preservare l'unità nazionale facendo concretizzare l'unico governo possibile, cioè quello rappresentato dal Nord, attraverso la Lega, e dal Sud, attraverso il M5S.

Ha avuto il barbaro coraggio di dire che garantisce il risparmio degli italiani, ma non vi dice quello che ora succederà... ...tutti voi state pensando che con questa mossa alle prossime elezioni il M5S e la Lega raggiungeranno percentuali inaudite,ma non sarà così perchè le elitè sanno che vi dovranno far cambiare idea.

Forse non sarà domani o dopodomani, ma fino alle prossime elezioni lo spread si prenderà la scena per mesi, senza che un Governo democratico possa porre rimedi o spiegarvi cosa succede e perchè.

P.S.: PROBABILMENTE TORNO A SCRIVERE CON FREQUENZA

CONDIVIDI SUI SOCIAL QUESTA ANALISI

Leave a Reply