30
Mag 18

PERCHÈ ESISTE UNA DERIVA FILORUSSA?

Uno dei motivi che ha spinto Mattarella a premere il tasto della soluzione finale riguardava l'eventuale politica estera distinta da accenti dichiaratamente filorussi che avrebbero potuto scatenare incomprensioni con i partner della NATO e con le azioni da intraprendere in seguito ad eventuali tensioni internazionali tra il blocco asiatico e il blocco occidentale.

Strategia internazionale filorussa

http://www.repubblica.it/esteri/2018/05/30/news/e_vivo_arkady_babchenko_il_giornalista_russo

OK siamo un paese occidentale, diciamo una colonia americana, ma mi chiedo perchè la maggior parte dei politici non si chiede quali siano le motivazioni che hanno scatenato questa ondata crescente di sentimenti filorussi nella popolazione che la Lega sta giustamente cavalcando, soprattutto perchè parte della base della Lega sta subendo danni economici in seguito alle varie sanzioni applicate.

Per quanto mi riguarda non si può ridurre tale fenomeno ad una normale conseguenza derivante dalla questione economica creata in base alle sanzioni inflitte, infatti negli ultimi anni ci sono stati vari eventi che hanno suscitato dubbi rispetto le reali motivazioni che hanno spinto gli americani ad intraprendere le guerre che hanno destabilizzato il medioriente in nome della liberazioni del popoli dai loro tiranni e dell'esportazione della democrazia.

Oltre ad eventi che hanno portato allo scoppio di guerre, ci sono state anche situazioni oscure come la destabilizzazione dell'Ucraina quando era guidata da un premier filorusso, fino alla vicenda dell'avvelenamento dell'ex spia russa e della figlia, miracolosamente guarite dagli agenti nervini, in cui sono state date in pasto ai giornali dichiarazioni di esperti mai avvenute o comunque platealmente manipolate senza che l'Inghilterra abbia messo a disposizione della comunità internazionale le prove raccolte.

L'ultima vicenda che deve far riflettere riguarda l'operazione condotta dai servizi segreti ucraini in collaborazione con un giornalista russo, oppositore di Putin, che si è finto morto per due giorni al fine di rendere possibile la cattura del reale killer, dicono assoldato dal Cremlino, che ha scatenato un'ondata di indignazione generale in tutte le istituzioni, fino ad oggi, cioè fino a quando si dava per scontato che era stato ucciso dai russi.

P.S.: Anche i russi non sono stinchi di santo, ma chi ha determinato più morti nel mondo negli ultimi anni?

CONDIVIDI SUI SOCIAL QUESTA ANALISI

Leave a Reply